salta al contenuto della pagina

Università degli Studi Roma Tre Università degli Studi Roma Tre

Siete in: home page > regolamenti per l'uso dei servizi di rete

Norme d'uso dei servizi di rete offerti dall'Ateneo


L'uso della risorsa informatica è affidato a ciascuna persona con l'intesa che non lo ceda ad alcun altro. La persona cui viene affidata una risorsa informatica è tenuta a rispettare le regole descritte in questo documento.Le applicazioni in rete devono, in qualsiasi ambito, rispettare l'RFC 1855 “Netiquette Guidelines” ed ogni altra legge, norma o regolamento relativo alla particolare rete utilizzata.Le risorse vengono attribuite in modi diversi per le diverse categorie di utenti. L'utente che cambia categoria di accesso (per es. passa da studente a laureando, da laureato a collaboratore, ecc.) è tenuto a segnalarlo a chi gli fornisce le risorse informatiche.

L'Università (e di conseguenza i suoi utenti) è sottoposta ad alcuni vincoli che deve rispettare: 

  • la rete informatica è una risorsa limitata;

  • si sono stabiliti nel tempo alcuni comportamenti consigliati a cui ormai la comunità internazionale si attiene ed ai quali dunque siamo tenuti ad aderire (netiquette).

  • L'Università utilizza per la connessione in rete a livello nazionale ed internazionale la rete GARR (Gruppo Armonizzazione Reti della Ricerca) del Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnica (MURST) che è sottoposta a delle precise norme d'uso:

  • la rete può essere impiegata solo per la ricerca e NON PER SCOPI COMMERCIALI;

  • alla rete del GARR possono accedere direttamente solo gli enti che la costituiscono(Università ed Enti di Ricerca), nonché altri Enti di Ricerca con finanziamenti pubblici.

Comportamenti illegali:

  • Comportamenti palesemente scorretti da parte di un utente, quali:

  • violare la sicurezza di archivi e computer della rete;

  • violare la privacy di altri utenti della rete, leggendo o intercettando la posta elettronica loro destinata;

  • compromettere il funzionamento della rete e degli apparecchi che la costituiscono con programmi (virus, trojan horses, ecc.) costruiti appositamente;

costituiscono dei veri e propri crimini elettronici e come tali sono punibili dalla legge. A tale proposito si rimanda alla legge n. 547 del 23 dicembre 1993.

L'autorizzazione all'uso delle risorse è strettamente personale

L'autorizzazione all'uso delle risorse informatiche, per es. l'uso di un account o di una casella di posta elettronica, è strettamente personale ed è valida per il periodo di rapporto di lavoro o di studio tra l'utente (dipendente o studente) e l'Università. Le password o l'uso di risorse consentite, non possono essere comunicate o cedute ad alcuno.

L'utente è responsabile civilmente e penalmente del rispetto delle norme d'uso delle risorse che gli vengono affidate.

L'uso consentito della rete è relativo all'attività istituzionale che l'utente è autorizzato a svolgere in quanto utente dell'Università.

N.B. Per l'utilizzo di alcune tra le risorse, è necessario autorizzare il browser all'apertura dei contenuti e/o accettare l'attendibilita dei certificati emessi.
Legenda:
(ASI) Area Sistemi Informativi http://asi.uniroma3.it
(SBA) Sistema Bibliotecario di Ateneo http://www.sba.uniroma3.it
(TLC) Area Telecomunicazioni http://areatlc.uniroma3.it
(UWA) Ufficio Web di Ateneo http://uwa.uniroma3.it

data ultima modifica: 18 maggio 2009

modificata da: Domenico Barbaro